Capitano (Spongano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Capitano

Donna: Chi è che bussa
alle porte e ai miei portoni?

Capitano: Io sono quel capitano della Regia Marin.
Dimmi mia bella donna
tuo marito dove sta?

Donna: Mio marito è andato in Francia
cu no pozza mai turnà.
'Lla taula dove mangia,
Diu 'llu pozza 'vvelena'.
E lu lettu dove se curca,
Diu 'llu pozza de bruscia'.
Quannu passa di quel fiume,
Diu 'llu pozza soffucà.
E la sciabola che porta in fianco,
cu lu pozza trapassà.

Si alza la donzella,
e vestita in camicella,
e allu aprir che fece,
suo marito si presentò.

Donna: Perdona mio marito,
non t'avevo conosciuto.

Capitano: E ieu non perdono donne
e che hanno tradito a me.

La prese pe' i capelli
e alla porta la trascinò;
e la sciabola che portava in fianco,
e la testa gli tagliò.

La testa andò per l'aria
e dese un gran sospiro:
così vose la bella,
e così vose morir.

Torì torì torella,
sona sona la campanella,
e sona sona la campanella,
e ca è morta Carolì.

"Testi tratti dalla tradizione orale ed etinica del Salento, un tributo che identifica il repertorio poetico-musicale del territorio da considerare esclusivo patrimonio di tutta la collettività Salentina."

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10