E quiddhi (Martano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

E quiddhi

E quiddhi de nanti lassateli scire
e vene lu ventu li, mia amore, li fa cotulare
e capelli d'oru, mia amore,
li fa cumparire
e de tutte le zitelle, mia amore,
foi domadatu
e videre e di chi sono oh,
sti biondi capelli
e videre di chi sono e sti biondi capelli
c'aggiu amato
e sono della mia bella, mia amore,
c'aggiu amato, oh.

E quelli

Quelli sulla fronte lasciali andare
e viene il vento, mio amore, e li fa muovere
e come capelli d'oro, mio amore,
li fa sembrare
e da tutte le ragazze, mio amore,
mi fu chiesto
per vedere di chi fossero
quei biondi capelli
e vedere di chi sono quei biondi capelli
che ho amato
e sono della mia bella, mio amore,
che ho amato, oh!

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10