Erano tre sorelle (Spongano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Erano tre sorelle

Erano tre sorelle ma tutte e tre d'amore
la piccolina di quelle si mise a navigar.

Al navigar che fece l'anello li cascò
dese nu sguardo all'onde vitte nu pescator.

Oh pescator dell'onde veni più qua'pescar
che m'è cascato l'anello se me lo vieni a trovar.

Se te lu trou madama tu cosa doni a me.
Ti dono cento scudi 'na borsa ricama'

Non voglio cento scudi né borsa ricamata
solu nu baciu d'amore se me lo vieni a donar.

Vabbanne brutto facchino con questo tuo parlare
che son zitella onesta m'aggiu maritar.

Se tu zitella sei ieu puru zitello sono
nu baciu ulìa te donu e poi ti sposerò.

"Testi tratti dalla tradizione orale ed etinica del Salento, un tributo che identifica il repertorio poetico-musicale del territorio da considerare esclusivo patrimonio di tutta la collettività Salentina."

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10