E tuppi tuppi la porticella (San Cassiano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

E tuppi tuppi la porticella (San Cassiano) Canto popolare salentino nella variante raccolta a San Cassiano.

 

E tuppi tuppi la porticella (San Cassiano)

E tuppi tuppi la porticella
c’è la mia bellla che mi sta a sentir (bis)
E con la mano apri la porta
e con la bocca me dai un bacin(bis)
Non me lo dare mo troppo forte
c’è la mia mamma che mi sta a sentir (bis)
E figlia mia che cos’ hai fatto
che tutto il mondo dice mal di te (bis)
E lascia pure che il mondo dica
io voglio amare chi mi ama me(bis)
Io voglio amare quel giovanotto
 che ha sofferto la prigion per me (bis)
E la prigione è troppo scura
mi fa paura che mi fa morir (bis)
Son sette anni, son sette mesi
son sette giorni la prigion per me (bis)
I sette anni, son già passati
i sette mesi chi li passerà (bis)
I sette mesi, son già passati
i sette giorni chi li passerà (bis)
I sette giorni, son già passati
ora l’amore sta già vicino a me (bis).

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10