Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Fimmene fimmene

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Fimmene fimmene

Fimmene fimmene
ca sciati allu tabaccu
‘nde sciati doi
e ne turnati a quattru.

Ci bu la dice cu chiantati lu tabaccu
la ditta nu bu dae li taraletti.

Ca poi li sordi bu li benedicu
bu ‘nde cattati nuci de Natale.

Te dicu sempre
cu nu chianti lu tabaccu
lu sule è forte e te lu sicca tuttu.

Fimmene fimmene ca sciati alle ulie
cujitine le fitte e le cijare.

Fimmene fimmene
ca sciati a vindimmare
e sutta lu cippune bu la faciti fare.

E Santu Paulu miu de le tarante
pizzichi le caruse a mmienzu l’anche.

E Santu Paulu miu de li scurzuni
pizzichi li carusi alli cujuni.

Donne donne

Donne donne
che andate al tabacco
andate a due
e ne ritornate spezzate in quattro.

Chi ve lo dice di fare il tabacco
la ditta non vi da i telaietti.

Che poi i soldi ve li benedico
comprate noci a Natale.

Ti dico sempre
di non piantare il tabacco
il sole è forte e lo secca tutto.

Donne che raccogliete le olive
cogliete le fitte e le rade.

Donne donne
che andate a vendemmiare
sotto il tralcio ve la fate fare.

E San Paolo mio delle tarante
pizzichi le donne fra le gambe.

E San Paolo mio dei serpenti
pizzichi i maschi fra i coglioni.

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it