La strina II (Corigliano d'Otranto)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

La strina II (Corigliano d'Otranto)

Fermati amici mei non sciati nnanti

ca a cquai se fermanu puru li venti

ca cquai se fermanu li soni e canti

ca pene non ci stannu nè lamenti.

A cquai io su rrivatu e cquai me fermu

retu le porte de sta masseria

insieme a li strumenti noi cantiamo

e qualche versu a vostra signoria.

E' natu Gesù Cristu Redentore

lu mundu s'ha cangiatu a nu momentu

an terra dese la benedizione

e fice scumparire ogni lamentu.

D'ogni puntu partira li Re Magi

ca ntisera ca è natu lu Messia

ci scia a piedi e ci cu li cavalli

tutti cantando sciane an allegria.

L'angeli de cielu su calati

ca sappera ca è natu lu Messia

tutti l'animaleddhi ha chiamatu

a stare a lu sou fiancu a compagnia.

Era lu Spiritu Santu che li guidava

cu quiddhi segni li mostrau la via

e tutti quella stella secutara

davanti na grande luce li facìa.

Puru la pecurella vose vascia

cu viscia Gesù Cristu comu stia

lu pastorellu che la secutava

sonando lu fischiettu se ne scia.

Quando la grutticella su rrivati

trovara Gesù Cristu cu Maria

la vaccarella ci sta lu fiatava

e Gesù Cristu a tutti benedìa.

Bon Capodannu qua si fa la strina

commu la fice Santu Silivestru

ca li Re Magi l'hannu fatta prima

hannu svegliatu lu mundu universu.

Su rrivate le feste di Natale

ci duna galli ci duna capponi

e tu padrona che mi vuoi donare

duname na parija de piccioni.

Su piccurilli e non portane l'ale

ca ancora non su pronti cu li duni

lassali n'addhu pocu a pasculare

a pocu a pocu se criscune suli.

Caru patrunu ce me sentu straccu

e pare ca te canuscu intra la cera

damme na pizzicata de tabaccu

sacciu ca la teni la tabacchiera.

Belle ca su ste case fabbricate

bella la porta ca voi ci chiudete

bellu lu liettu ca dormendo state

azzatevi nu pocu cu sentite.

Scusa patrunu comu nui cantamu

ca stracchi sciamu de sta lunga via

e dateci na cosa ni suppamu

no manca nienti intra ste case toe.

A mienzu ste campagne ci sta sciamu

nui caminamu de notte e de dia

benedicu lu granu seminatu

cu nu te trasa cchiu la massaeria.

Non me nde vau de cquai mancu se chiove

mancu se fa na forte scelatùra

ca non te po' mancare na cucchia d'ove

o puramente na bianca cuddhura.

De lu casu poi non ne parlamu

cu faci nu quintale ogni matina

nu carru nu te cape cu lu minti

cu lu portamu a punti ca non ave.

De l'addhe cose poi non ne parlamu

su l'ara cu te resta lu lavoru

ca poi venimu nui cu te jutamu

commu jutava nui nostro Signore.

Azzate massaru de sta masseria

ca ieu lu lupu lu ncontrai la via

ca ieu lu lupu lu ncontrai la via

la meju scenca an bucca la tenia

A naddha parte poi cu te vantamu

de lu regalu ca t'hai mmortalatu

e prestu dacci quiddhu ca na ddare

ca face friddhu e tocca ni nde sciamu.

La strenna II (Corigliano d'Otranto)

Fermatevi amici miei non andate avanti

qui si fermano anche i venti

qui si fermano suoni e canti

pene non ci stanno né lamenti.

Qui sono arrivato e qui mi fermo

dietro le porte di questa masseria

insieme agli strumenti noi cantiamo

qualche verso a vostra signoria.

E' nato Gesù Cristo Redentore

il mondo è cambiato in un momento

appena diede la benedizione

fece scomparire ogni lamento.

Da ogni parte partirono i Re Magi

ché avevano sentito della nascita del Messìa

chi andava a piedi chi a cavallo

tutti cantando andavano in allegria.

Gli angeli del cielo sono scesi

perchè hanno saputo della nascita del Messìa

tutti gli animali han chiamato

per stare al suo fianco in compagnia.

Era lo Spirito Santo che li guidava

con quei segni mostrava la via

e tutti seguirono quella stella

avanti faceva una grande luce.

Anche la pecorella volle andare

per vedere come stava Gesù Cristo

il pastorello che la seguiva

suonando il fischietto andava.

Quando arrivarono alla grotticella

trovarono Gesù Cristo con Maria

la mucca che lo riscaldava

e Gesù Cristo benediva tutti.

Buon Capodanno qui si fa la strenna

come la fece San Silvestro

i Re Magi l'hanno fatta prima

hanno svegliato il mondo intero.

Sono arrivate le feste di Natale

chi dona galli chi capponi

e tu padrona cosa mi vuoi donare?

donami una coppia di piccioni

Sono piccoli e non hanno le ali

non sono ancora buoni per donarli

lasciali un altro po' a razzolare

a poco a poco si crescono da soli

Caro padrone come mi sento stanco

sembra che ti conosca in faccia

dammi un pizzico di tabacco

so che ce l'hai la tabacchiera.

Belle sono queste case fabbricate

belle la porta che ci chiudete

bello il letto dove dormite

alzatevi un po' per sentire.

Scusa padrone come noi cantiamo

siamo stanchi dalla lunga strada

dacci una cosa per ristorarci

non manca niente a vostra signoria.

In mezzo alle campagne che stiamo percorrendo

di notte e di giorno

ti benediciamo il grano seminato

ché non ti vada più nella masseria.

Non me ne vado di qua anche se piove

nemmeno se fa una forte gelata

ché non ti può mancare una coppia di uova

o una bianca forma di formaggio.

Del formaggio poi non ne parliamo

che tu ne faccia un quintale ogni mattino

un carro non basta per metterlo

per portarlo in posti dove non ce l'hanno.

Delle altre cose poi non ne parliamo

sull'aia che ti resti il lavoro

poi veniamo noi ad aiutarti

come aiutava noi nostro Signore.

Alzati massaro di questa masseria

io ho incontrato il lupo per la via

io ho incontrato il lupo per la via

in bocca aveva la vacca migliore.

In altri luoghi poi ti vantiamo

del regalo che ci hai fatto

presto dacci quello che ci devi dare

fa freddo e dobbiamo andare via.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10