La strina (Corigliano d'Otranto)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

La strina

Fermate
amici miei non sciati avanti
ca quai se fermane puru li venti
ca quai se fermane li soni e canti
ca pene non ci stannu nè lamenti.
A quai io su 'rrivatu a quai me fermu
'rretu le porte de ste case toe
insieme agli strumenti noi cantiamo
e qualche verso a vostra signoria.
Bon Capudanno chi si fa la strina
come la fice santu Silivestru
ca li re Maggi l'hannu fatta prima
ci l'hannu 'ndutta
a 'stu mundu diversu.
E' natu Gesù Cristu Redentore
lu mundu s'ha cambiatu ogni momentu
ca 'ppena dese la benedizione
e fice scumparire ogni lamentu.
D'ogni puntu partira li re Magi
ca 'ntisera ca è natu lu Messia
ci scia a piedi e ci cu li cavalli
tutti cantandu sciane 'n allegria.
Era lu Spirdu Santu che li guidava
cu quellu segnu li mosciau le vie
e tutti quella stella secutata
d'avanti na grande luce li facia.
Quandu 'lla grutticella su 'rrivati
trovara Gesù Cristu cu Maria
la vaccarella ci sta lu fiatava
e Gesù Cristo a tutti benedia.
Ca l'angeli de cielu su calati
tuttu lu mundu misera in allegria
e puru l'animalucci l'ha chiamati
cu stannu allu sou fiancu a compagnia.
Puru la pecurella vose scire
cu biscia Gesù Cristu comu stia
lu pastorellu ci la secutava
sonandu lu fischettu se ne scia.
A 'mmenzzu 'ste campagne
ci sta sciamu
caminandu de notte e de dia
benedicu lu granu seminatu:
no te lu cape chiui
la casa toa.
No me 'nde vau de quai mancu se chiove
mancu se fa na forte scelatura

La strina

Fermatevi
amici miei, non andate oltre
perchè qui si fermano pure i venti
qui si fermano i suoni e i canti
non ci sono pene nè lamenti.
Qui sono giunto e qui mi fermo
dietro alle porte della tua casa
e con gli strumenti noi cantiamo
qualche verso a vostra signoria.
Buon Capodanno qui si fa la strenna
come la fece San Silvestro
e i re Magi l'hanno fatta ancora prima
l'hanno portata
in questo mondo diverso.
E' nato Gesù Cristo Redentore
e il mondo è cambiato in un istante
appena diede la benedizione
fece scomparire ogni lamento.
Da ogni dove sono partiti i re Magi
appena sentito della nascita del Messia
e chi a piedi e chi con i cavalli
tutti andavano cantando in allegria.
Lo Spirito Santo li guidava
e con quel segno mostrò la via
e tutti seguirono quella stella
che davanti a loro faceva una gran luce.
Quando arrivarono alla grotticella
trovarono Gesù Cristo con Maria
e la vaccherella che alitava
mentre Gesù Cristo tutti benediva.
Calarono gli angeli dal cielo
e misero tutto il mondo in allegria
e furono chiamati anche gli animalucci
per stare al suo fianco in compagnia.
Anche la pecorella ha voluto andare
per vedere come stava Gesù Cristo
e il pastorello che la seguiva
andava suonando il fischietto.
Fra questi campi
che attraversiamo
camminando di notte e di giorno
benedico il grano seminato:
che sia tanto
da non entrarti più in casa.
Non me ne vado da qui neanche se piove
neanche se viene giù un forte gelo

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 20-07-2014 e terminerà il 30-11-2014. I risultati saranno visibili a tutti dal 01-12-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
52% (44 voti)
9
19% (16 voti)
8
12% (10 voti)
1
7% (6 voti)
7
6% (5 voti)
5
1% (1 voto)
2
1% (1 voto)
3
1% (1 voto)
4
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
Total votes: 84