La Via Nova (San Vito dei Normanni)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

La Via Nova

E lu sentu scattigghiari,
sobb'alla Via Nova vai,
lu rimori ti lu trainu
lu sta sentu qua vicinu.

E lu soli sobb'alla fica
e la fattora si va mpica,
e lu soli sobb'alla noci
e la fattora si metti ncroci.

E lu soli sobb'all'antenni
e alla fattora lu muccu li ppenni.

Quandu lu soli essi
alla fattora li veni la pressa.
Quandu lu soli pponni
la fattora si va sconni.

La Via Nuova

E lo sento frustare,
sopra la Via Nuova va,
il rumore del carro
lo sento vicino.

Ed il sole sopra al fico
e la fattora si impicca,
ed il sole sopra al noce
e la fattora si mette in croce.

E il sole sopra le antenne
alla fattora le pende il muco (del naso).

All'alba
alla fattora viene fretta.
Al tramonto
la fattora si nasconde.

Note: Canto di lavoro in uso, fino ad un po' di decenni fa, specie tra le tabacchine sanvitesi. Via Nova era chiamata la via che collega San Vito dei Normanni a Brindisi. Nel canto non si nasconde l'antipatia delle braccianti per la fattora, che faceva le parti del padrone.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10