Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Le tre sorelle (Cutrofiano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Le tre sorelle

Sopra quegli alti monti,
ci stanno tre sorelle
la più maggiore di quelle
si ha messa a naviga'.

Il navigar che fece,
l'anello le cascò
alzando gli occhi all'onde
vedendo un pescator.

O pescator dell'onde,
vieni a pesca' più in qua
ché mi ha cascato l'anello
se mi lo vuoi trova'.

Se te lo troverìa,
che cosa doni a me.
Ti dono trecento scudi,
'na borsa ricama'.

Non voglio trecento scudi,
né borsa ricama'
voglio un bacino d'amore,
se mi lo vuoi tu dar.

Stai zitto mascalzone,
ste cose dici a me
voglio un bacino d'amore,
se mi lo vuoi donar.

Stasera vieni a casa,
quando papà non c'è
cu na mano apri la porta
e l'altra abbracci a me.

Le tre sorelle

Sopra quegli alti monti
ci sono tre sorelle
la maggiore
si è messa a navigare.

E nel suo navigare
ha perduto l'anello
alzando gli occhi verso le onde,
vede un pescatore.

O pescatore delle onde
vieni a pescare da questa parte
perchè mi è caduto l'anello
se me lo vuoi trovare.

Se te lo trovassi
tu cosa mi daresti?
Ti donerò trecento scudi
e una borsa ricamata.

Non voglio trecento scudi
e neppure la borsa ricamata
voglio un bacio d'amore,
me lo vuoi dare?

Stai zitto mascalzone
e non dire queste cose a me
io voglio un bacio d'amore
se me lo vuoi donare.

Stasera vieni a casa
quando papà non c'è
con una mano apri la porta
e con l'altra abbracci me.

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it