Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Lu cuccurucù (Aradeo)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Lu cuccurucù

Iòu te cantu lu cuccurucù.
Dimme dimme che cosa vuoi tu?
E io voglio li toi capelli.
I miei capelli che cosa li fai?
Pe' fa' lu nidu alli passarelli
poi te cantu lu cuccurucù.

Iòu te cantu lu cuccurucù.
Dimme dimme che cosa vuoi tu?
E io voglio le toe 'ntramei.
Le mie 'ntrame che cosa le fai?
Pe' fare le corde alle campane
pe' cantare lu cuccurucù.

Iòu te cantu lu cuccurucù.
Dimme dimme che cosa vuoi tu?
E io voglio lu tou nasu.
Il mio naso che cosa lo fai?
Pe' fa' la barba a don Tommaso
pe' cantare lu cuccurucù.

Iòu te cantu lu cuccurucù.
Dimme dimme che cosa vuoi tu?
E io voglio la tua bocca.
La mia bocca che cosa la fai?
Pe' scrafazzare la pagnotta
poi te cantu lu cuccurucù.

Il cuccurucù

Io ti canto il cuccurucù.
Dimmi dimmi che cosa vuoi tu?
Ed io voglio i tuoi capelli.
Dei miei capelli che cosa ne fai?
Per fare il nido ai passerotti
e poi ti canto il cuccurucù.

Io ti canto il cuccurucù.
Dimmi dimmi che cosa vuoi tu?
Ed io voglio le tue viscere.
Delle mie viscere cosa ne fai?
Per fare le corde alle campane
e per cantare il cuccurucù.

Io ti canto il cuccurucù.
Dimmi dimmi che cosa vuoi tu?
Ed io voglio il tuo naso.
E del mio naso che cosa ne fai?
Per fare la barba a don Tommaso
e per cantare il cuccurucù.

Io ti canto il cuccurucù.
Dimmi dimmi che cosa vuoi tu?
Ed io voglio la tua bocca.
Della mia bocca che cosa ne fai?
Per schiacciare la pagnotta
e poi cantare il cuccurucù.

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it