Lu sule calau

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Lu sule calau

E lu sule calau calau
schiatta patrunu ca me 'nde vau.

E lu sule calau le tende
allu patrunu lu musu li pende.

E ce li pende a fare
pe' doi sordi ca n'ha dare.

E ce li pende a fare
pe' venti fimmine c'ha pagare.

E ci nu 'mme li porti
me minu 'nterra e fazzu carotti.

E li fazzu larghi e fundi
quandu passi
cu te scunfundi.

E li fazzu fundi e larghi
quandu passi cu te stampagni.

E lu sule calau li munti
mena patrunu facimu li cunti.

Il sole tramontò

E il sole tramontò,
crepa padrone che me ne vado.

E il sole abbassò le tende
al padrone il labbro gli pende.

Ma che gli pende a fare
per due soldi che ci deve dare.

Ma che gli pende a fare
per venti donne da pagare.

Ma se non me li porti
mi butto per terra e faccio buche.

E le faccio larghe e profonde
perchè quando passi
possa sprofondare.

E le faccio fonde e larghe
perchè quando passi possa cadere.

E il sole si abbassò dietro i monti
sbrigati padrone a fare i conti.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10