Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Nazzu nazzu nazzu (Scorrano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Nazzu nazzu nazzu

Nnazzu nnazzu nnazzu
la paparina cu llu lapazzu
la mamma la cucina
lu lapazzu e la paparina.

None none none
nun è ommu 'bbascia fore
è ommu cu stèscia a casa
fore cu manda lu servitore.

Nella nella nella
ci te zziccu te minu 'n terra
te minu venti susu
te lu mozzicu ddhu musu.

Nai na i nai e nai nai nai
e nai nai nella
ci te zziccu te minu 'n terra
lu beddu de lu musu
te lu mintu venti susu.

Nanna oh nanna oh
'stu beddu fattu a ci lu do
e lu do alla befana
cu mme lu tene na settimana
lu do al bove nero
cu me lu tiene 'n anno 'ntero.

Nnazzu nna zzu nnazzu
ca è tantu beddhu ce nde lu fazzu
lu vìtene le zitelle
e se lu portane 'n palazzu.

Nazzu nazzu nazzu

Nnazzu, nnazzu nnazzu
la paparina con il lapazzo
la mamma cucina
il lapazzo e la paparina.

No, no, no
non è uomo da andar in campagna
è uomo da stare in casa
e da ordinare al servo di andare fuori.

Nella nella nella
se ti prendo ti butto per terra
ti lancio per aria
e ti mordo il viso.

Nai na i nai e nai nai nai
e nai nai nella
se ti prendo ti butto per terra
il più bello del mondo
lo lancio per aria.

Nanna oh nanna oh
questo bello a chi lo do
lo do alla befana
che me lo tenga una settimana
lo do al bove nero
che me lo tenga un anno intero.

Nazzu nazzu nazzu
è così bello, cosa ne faccio
se lo vedono le zitelle
se lo portano nel loro palazzo.

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it