Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Nina mia son barcaiolo (Spongano)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Nina mia son barcaiolo

Nina mia son barcaiolo
e dell'arte ne son civile
cu la mia barca, se te ne voi venire
e ce ne andremo in alto mar.

In alto mare noi ce ne andremo
e un bel fuoco noi accenderemo
qualche cosetta così cucineremo
alla usanza del barcaiol.

Barcaiolo son sette mesi
e barcaiolo portamene via
io voglio andare 'lla mamma 'lla mamma mia
a raccontare il mio disonor.

Quando arrivai 'n menzu alle scale
e incontrai una vecchiarella
iddha me disse: "Nina, Ninetta bella,
a dove vai col disonor".

Quando arrivai alle mie porte
e le mie porte eran già chiuse
e la mia mamma, la mia mamma era già morta
per 'l dolore del disonor.

Barcaiolo portami in chiesa
e che mi voglio da confessare
e cu la bocca confesserò i peccati
e col cuore farò l'amor.

"Testi tratti dalla tradizione orale ed etinica del Salento, un tributo che identifica il repertorio poetico-musicale del territorio da considerare esclusivo patrimonio di tutta la collettività Salentina."
 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it