Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Notizie Principali

Prossimi eventi da non perdere:

  • Venerdì, 27 Dicembre, 2019 - 19:30

     

    Concerti di fine anno a Lecce per FolkBooks live. Con un grande concerto di fine anno, inedito e targato Antonio Castrignanò e Taranta Sounds con ospiti  speciali Eliseo Castrignanò, Redi Hasa e Maria Mazzotta, si concluderà il 28 dicembre 2019 alle Officine  Cantelmo di Lecce il progetto FolkBooks live 2019, il festival tematico dedicato alle più recenti e importanti  produzioni del "movimento" che ruota intorno alla musica di tradizione e alle sue rielaborazioni, prodotto da Antonio Santoro e organizzato da Diotimart con il supporto di CoolClub e il sostegno di Regione Puglia. Il concerto di chiusura sarà solo l'apoteosi di una ricca due giorni che vedrà la partecipazione di tanti artisti emergenti della scena musicale salentina e la...

Tutte le altre notizie:

  • La mia mamma (Cannole)

    La mia mamma (Cannole) Variante del famoso canto popolare italiano "Mamma mia dammi cento lire" raccolto a Cannole.

    "La mia mamma (Cannole)

      La mia mamma mi pettinava
      col suo pettine d'argento
      mamma mia non mi fare bella
      la prima amore mi ruberà."

  • Ferruccio (Cannole)

    Ferruccio (Cannole) Canto diffuso in Italia quasi completamente in italiano nellla versione raccolta a Cannole.

    "Ferruccio (Cannole)

      Mamma mia cara mamma dammi qualcosa da fare
      se no io vado a letto e vado a riposare."

  • Tre sorelle (Cannole)

    Tre sorelle (Cannole) Canto molto diffuso in molte zone del Salento, qui riportato nella versione raccolta a Cannole.

    "Tre sorelle (Cannole)

      Erano tre sorelle Giuseppe e Carolina
      la povera Peppina si mise a navigar
      il navigar che fece l'anello li cascò
      alzando gli occhi all'onde e vide un pescatore."

  • Quando ero piccolino (Cannole)

    Quando ero piccolino (Cannole) Tale canto non è propriamente salentino ma lo si ritrova in alcune diverse varianti in tutta Italia.

    "Quando ero piccolino (Cannole)

      Quando ero piccolino
      andavo in braccio al mio papà
      mi diceva Ninello fai grande
      che ti voglio maritar."

  • Rondinella (Cannole)

    Rondinella (Cannole) Canto diffuso nel Salento riportato qui nella versione raccolta a Cannole.

    "Rondinella (Cannole)

      Fujazza de ulia scittata a l'oju
    te sci vantandu ca moru pe tie
    nu t'aggiu ulutu mai
    e mancu te oju
    mancu de la toa razza ieu pretendu

     

      Rondinella (Cannole)

      Foglia di oliva gettata nell'olio
    ti vantavi che morivo per te
    non ti ho mai voluto
    e nemmeno ti voglio
    e nemmeno della tua razza pretendo. "

  • Quandu l'auceddhu (Cannole)

    Quandu l'auceddhu (Cannole) Strofe che racchiudono metafore relativi alla natura per nascondere un doppio senso d'amore.

    "Quandu l'auceddhu (Cannole)

      L'auceddhu quandu pizzica la fica
      la bocca se la sente zuccherata

     

      Quandu l'auceddhu (Cannole)

      L'uccello quando pizzica il fico
      si sente la bocca dolce dolce. "

  • Finestra vascia (Cannole)

    Finestra vascia (Cannole) Canto che raccoglie dei sospiri d'amore del innamorato verso il suo amore.

    "Finestra vascia (Cannole)

      Finestra vascia va' patruna crudele
    quanti suspiri m'hai fattu scittare
    m'arde lu pettu comu doi candele
    more quandu te sentu numinare

     

      Finestra vascia (Cannole)

      Finestra bassa bassa padrona crudele
    quanti sospiri mi hai fatto gettare
    il petto arde come due candele
    muoio quando ti sento nominare "

Pagine

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it