La barca di Roma (Cutrofiano)

La barca di Roma (Cutrofiano)  Canto d'amore e d'addio di un uomo che parte per mare e saluta la sua amata

"La barca di Roma

   È arrivata la barca di Roma
   accompagnata con due barchette,
   mi sento dire di tutta la gente
   lu prima amore è partito per mar.

 

   La barca di Roma

   È arrivata la barca di Roma
   accompagnata da due barchette,
   mi sento dire da tutta la gente
   il primo amore è partito per mar."

La vena dell’amor (Cutrofiano)

La vena dell’amor (Cutrofiano)  Canto scherzoso di un fantomatico dottore con la sua ammalata.

 "La vena dell’amor

   E li toccai la testa
   e quella s’ha messa a piangere,
   tocca più giù signore dottore
   tocca più giù signore dottore,
   che troverai la vena, la vena dell’amore.

   La vena dell’amor

   Le toccai la testa
   e lei si mise a piangere,
   tocca più giù signore dottore,
   tocca più giù signore dottore
   che troverai la vena, la vena dell’amore."

Nunna nunna (Cutrofiano)

Nunna nunna (Cutrofiano)  Canto d'amore tra uomo e donna che ha come pretesto il morso di un cane allo stivale.

 "Nunna nunna

   Eh nunna nunna tienite lu cane
   eh nunna nunna tienite lu cane,
   ca ieri sera lu stivale ma muzzacatu
   ca ieri sera lu stivale ma muzzacatu.

   Nunna nunna

   Signora, signora tieniti il cane
   signora, signora tieniti il cane,
   che ieri sera mi ha morso lo stivale
   che ieri sera mi ha morso lo stivale."

Rutulì (Cutrofiano)

Rutulì (Cutrofiano)  Canto diffuso più o meno in tutto il salento qui riportato nella versione eseguita dagli Ucci di Cutrofiano.

 "Rutulì

   E sutta l’orologiu lu garofanu m’ha cadutu
   ca jeu ma dispiaciutu ca jeu ma dispiaciutu,
   e sutta l’orologlu lu garofanu m’ha cadutu
   ca jeu ma dispiaciutu che cosa ci vo’ fa’.

   Rutulì

   Sotto l’orologio il garofano mi è caduto
   a me è dispiaciuto a me è dispiaciuto,
   sotto l’orologio il garofano mi è caduto
   a me è dispiaciuto, che cosa ci vuoi fare."

Ciau ciau ciau morettina (San Cassiano)

Ciau  ciau ciau morettina (San Cassiano)  Canto d'addio di un uomo che parte per la guerra ed è costretto ad abbandonare la famiglia e la sua ragazza

"Ciau  ciau ciau morettina

   Ciau ciau ciau, morettina ieu me ne vau
   e prima de partire nu baciu ulia te dau

 

   Ciao ciao ciao morettina

   Ciao ciao ciao morettina  io me ne vado
   e prima di partire vorrei darti un bacio"

Pagine