Perche' si cantava?

Da sempre il canto e la vita dell'uomo sono strettamente collegati, soprattutto nel territorio salentino. I canti infatti accompagnavano e scandivano quasi tutti i momenti cruciali della esistenza.

Appena nati siamo stati cullati dalle nostre mamme e dalle nostre nonne con le loro dolci ninnenanne. Si cantava in occasione delle feste e dei matrimoni. Si cantava durante le faticose ore di lavoro nei campi, per alleviare la fatica. Cantavano i carrettieri che andavano in giro con il loro traino. Si cantava nei periodi religiosi "forti" come il Natale e la Pasqua, o si cantava per chiedere l'intervento miracoloso dei Santi. Si cantava anche di fronte alla morte per ricordare la persona cara scomparsa e accompagnando così il dolore del distacco.

Sarà forse per questo legame sottile e profondo tra la vita e il canto, che quando una bocca si spalanca per lasciarsi andare al canto non possiamo far altro che rimanere rapiti da parole e melodoie che ci riportano ad un mondo che ormai non c'è più.

Vincenzo Mancini

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10