Quando ero piccolino (Cannole)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Quando ero piccolino (Cannole) Tale canto non è propriamente salentino ma lo si ritrova in alcune diverse varianti in tutta Italia.

 

Quando ero piccolino (Cannole)

Quando ero piccolino
andavo in braccio al mio papà
mi diceva Ninello fai grande
che ti voglio maritar
all'età di quindici anni
io l'amore mi misi a far
con na bella giovinotta
più l'amore non tornerà
a voi giovanotti io vi voglio raccontar
mo nasce l'amorosa che ridere mi fa
la domenica mattina
e mentre in piazza sta
da sette signorine io mi sento chiamar
e tu che sei carino e sapete ben parlar
e tutte e sette noi ci devi da sposar
io li risposi e dissi ma come debbo far
e tutte e sette donne io devo accontentar
ancora non ho finito nemmeno di parlar
e tutte e sette addosso mi vinnero a saltar
chi mi prese per le braccia chi per le gambe ancor
levandomi la giubba mutande e pantalon
e ancora non ho finito il peggio per me fu
m'hanno tutto rovinato capelli in testa non ci ho più
a voi giovanotti io vi voglio da avvertir
attenti alle ragazze non le fate soffrir
giovanotti tutti quanti presto moglie prenderete
se no a lu governu la tassa pagherì.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10