Quannu te llai (Melendugno)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Quannu te llai

Quannu te llai la facce la matina
l'acqua Ninella mia nu l'hai minare.
Nu l'hai minare
l'acqua Ninella mia nu l'hai minare.

A dhu la mini tie nasce na spina
na rosa e nu rusieddhu pe ndurare.
E pe ndurare
na rosa e nu rusieddhu pe ndurare.

Poi passa lu spiziale e ne la tira
medicine ne face pe sanare.
E pe sanare
medicine nde face pe sanare.

E pe sanare le ferite toi
ca su d'amore
e nu guarisci mai.
Guarisci mai
ca su d'amore
e nu guarisci mai.

Quando ti lavi

Quando ti lavi la faccia al mattino
l'acqua Ninella mia non la gettare.
Non la gettare
l'acqua Ninella mia non la gettare.

Dove tu la getti nasce una spina
una rosa e un roseto profumati.
E per odorare
una rosa e un roseto per odorare.

Poi passa lo speziale e la tira
ne fa medicine per sanare.
E per sanare
ne fa medicine per sanare.

Per sanare le tue ferite
che son ferite d'amore
e non guariscono mai.
Guariscono mai
che son ferite d'amore
e non guariscono mai.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10