Stornelli (II) (Calimera)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Stornelli

E fior di tutti i fiori,
fior di lu pepe
tutte le fontanelle so' siccate
tutte le fontanelle so' siccate
povero amore mio more di sete.

Quandu te minti amare, ama signuri
ca non amare core di villani
de li signuri nd'hai la leverenza
de li villani nd'hai la malecrianza.

Era piccinu me morse la mamma
lu viziu me rimase de la minna
ogni donna ca viciu la chiamu mamma
ogni donna ca viciu la chiamu mamma.

Non pozzu cchiù cantare perzi la voce
l'ho perza ieri sera alla fornace
l'ho perza sotto n'albero di noce
pe' na zitella ca no' dia la pace.

Stornelli

Fior di tutti i fiori,
fior di pepe
tutte le fontane sono asciutte
tutte le fontane sono asciutte
povero amore mio muore di sete.

Quando ama, ama i signori
non amare i cuori dei bifolchi
dai signori avrai le buone maniere
da bifolchi la malcreanza.

Ero piccolo quando è morta la mamma
mi rimase il desiderio del seno
ogni donna che vedo la chiamo mamma
ogni donna che vedo la chiamo mamma

Non posso più cantare, persi la voce
l'ho perduta ieri sera alla fornace
l'ho perduta sotto un albero di noce
per una ragazza che non mi dà pace.

Sondaggio

Ti piace la nuova grafica del sito laterradelrimorso.it ?

Per noi la tua opinione è molto importante! Ti ricordiamo che: i valori da 1 a 5 hanno valenza negativa, i valori da 6 a 7 sono neutri, invece i valori da 8 a 10 identificano un giudizio positivo. Il sondaggio è aperto dal 18-06-2018 e terminerà il 21-07-2018. I risultati saranno visibili a tutti dal 22-07-2014. Grazie anticipatamente dallo staff di ApWebManagement per aver espresso la tua opinione.

10
80% (8 voti)
4
10% (1 voto)
8
10% (1 voto)
1
0% (0 voti)
2
0% (0 voti)
3
0% (0 voti)
5
0% (0 voti)
6
0% (0 voti)
7
0% (0 voti)
9
0% (0 voti)
Total votes: 10