Benvenuto sullo spazio blog " LA TERRA DEL...

Prima di distinguere una tipologia dei canti...

 

Da sempre il canto e...

 

Cecilia (II) (Melendugno)

TESTO TRADIZIONALE E TRADUZIONE

Cecilia

Mi sciolgo li capelli e vado avanti pe li cancelli
e vado avanti pe li cancelli e pe chiedere la carità.

Senti bon capitano e na grazia voglio da te
pe scarcerare il mio Peppino e per carcerare a me.

Senti Cecilia bella e se vuoi il tuo Peppino
stare una notte a dormire con me e il tuo Peppino esce in libertà.

Senti bon capitano lo vado a dire al mio Peppino
li vado a dire tutto quanto e allora ritornerò.

Senti Peppino senti e ce m'ha dittu lu capitano
stare una notte dormire con lui e tu te ne esci in libertà.

Senti Cecilia bella e non credo che lo farai
ma se tu vuoi liberare a me e fai quello che ti piace a te.

Senti bon capitano e aggiustalo un bel lettino che ci vengo a riposar.

A mezza notte in punto e Cecilia sospirava
e che hai bella Cecilia e che non mi fai riposar.

Tengo na piaga al petto e l'altra dal fianco al cuore
e l'altra dal fianco al cuore e che non mi fa riposar.

Alba non era fatta e Cecilia a lu balcone
e vedendo il suo Peppino e la testa a lu taglione.

Oh stella del cielo e mina un fulmine ingannatore
di mio marito hanno tolto la vita e di me m'hanno levato l'amore.

Cecilia cerca giustizia e cerca la sua ragione
e il mio Peppino è morto e anch'io a lu taglione.

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

info@laterradelrimorso.it